ACIDO ALFA LIPOICO: L'ANTIOSSIDANTE ENERGIZZANTE
+39 375 644 0807 Contattaci per parlare con i nostri esperti orari: dal lunedi al venerdì dalle ore 17:00 - 19:00

ACIDO ALFA LIPOICO: L'ANTIOSSIDANTE ENERGIZZANTE

ACIDO ALFA LIPOICO: L'ANTIOSSIDANTE ENERGIZZANTE

ACIDO ALFA-LIPOICO: L’ANTIOSSIDANTE ENERGIZZANTE

Sin dal 1951 (anno della sua scoperta), l’acido α-lipoico è stato definito l’antiossidante “universale” grazie al suo potere di neutralizzare i radicali liberi sia nelle zone grasse che in quelle acquose delle cellule ed è questa una delle principali caratteristiche che lo contraddistingue dai più comuni integratori antiossidanti (come la vitamina C e la vitamina E).

L’acido α-lipoico possiede determinate peculiarità che ne fanno un potente antiossidante assolutamente indispensabile al nostro organismo per contrastare i danni associati alla formazione di radicali liberi.

E’ altamente assimilabile poichè essendo una molecola relativamente piccola e dalle caratteristiche sia idrofile che liofile può essere rapidamente assorbito a livello intestinale raggiungendo e proteggendo le membrane cellulari con le quali entra in contatto. Ma è anche l’unico antiossidante attivo sia nel citoplasma (distretti acquosi) che nella membrana cellulare (distretti lipidici).

Il suo alto potere antiossidante lo rende la soluzione ideale per contrastare efficacemente i processi degenerativi dei radicali liberi. Tale azione viene garantita anche dalla capacità di creare glutatione ritenuto ad oggi il miglior antiossidante di sempre.
Non solo: l'acido alfa lipoico aumenta e migliora l’utilizzo del glucosio migliorandone l’efficienza.

In medicina l’α-lipoico trova impiego sia in protocolli per contrastare e/o prevenire il diabete ma anche lì dove sia presente dolore e deficit sensitivo e/o motorio.
In natura sono ricchi di acido alfa lipoico broccoli e spinaci e carne rossa.
Si ritrova comunque in quantità abbastanza ridotte nel corpo umano. Sussistono inoltre problemi di biodisponibilità per l’acido lipoico contenuto negli alimenti in quanto presentandosi in forma complessata con la lipolisina risulta difficilmente assorbibile.
Certamente la soluzione più semplice e di facile assimilazione è quella di assumere acido α-lipoico tramite integrazione.
I dosaggi ottimali possono variano in funzione delle caratteristiche individuali, in linea di massima da un minimo di 50 mg ad un max di 300 mg per assunzione ai pasti.

di Alberto Rusciano

Responsabile Scientifico Msupplements®

CONDIVIDI POST:

Commenta